BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 5 Settembre 2020

SPERONE. Ambizione Alaia: “Faremo bene. Felice Peluso ci guiderà da lassù…”

Pasquale Alaia rilancia lo Sperone. “La nostra squadra – afferma il massimo dirigente gialloblu – è pronta anche questa stagione a tenere alto il nome del nostro paese”. Tra qualche giorno i ragazzi agli ordini del neo mister Pasquale Ciano si raduneranno al “Sant’Elia” per i primi allenamenti stagionali. L’atmosfera, però, non sarà più la stessa. I mandamentali, infatti, si ritroveranno per la prima volta senza il portiere Felice Peluso. L’estremo difensore speronese è scomparso per un malore durante il periodo del lock down per Coronavirus. “Quella di Felice è stata una perdita che ha scosso tutti noi anche perché, considerate le restrizioni vigenti in quel periodo, nessuno ha potuto salutare per l’ultima volta un nostro caro amico, ma anche stringersi intorno alla sua famiglia per dargli conforto. E’ stato davvero un momento duro e difficile quello che abbiamo affrontato, ma ora anche grazie a quelle che erano le principali doti di Felice, come l’entusiasmo e la spensieratezza, abbiamo il dovere di guardare avanti e fare bene soprattutto per lui. Il nostro amico Felice ci guiderà anche da lassù…”.

Dal punto di vista tecnico saranno diverse le novità per questa nuova stagione. “Al riguardo – ricorda Alaia – la mia fiducia nell’operato del vicepresidente Pasquale Roselli, nel direttore Riccardo Sorice, resta sempre la stessa. Confido pienamente nelle loro capacità per realizzare qualcosa di buono, tenendo soprattutto conto che questo, prima che una squadra, è un gruppo di amici che vive lo sport come segno di aggregazione e divertimento. Anche quest’anno, quindi, il risultato sportivo resta sempre un fattore marginale. Degli obiettivi da raggiungere oltre il mantenimento della categoria, forse è meglio che chiediate ai diretti interessati. La società – conclude Alaia – come ogni anno farà il proprio dovere e non si tirerà indietro nel cercare di mettere nelle migliori condizioni di esprimersi gli atleti”.



a>