BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 22 Giugno 2022

SPERONE. Custodia dei cani e deiezioni canine, scatta il giro di vite: l’ordinanza del sindaco

Custodia dei cani, scatta l’obbligo per i cittadini del comune di Sperone. Un vero e proprio giro di vite quello adottato dal sindaco Adolfo Alaia, che ha deciso di attuare il classico pugno di ferro. A far perdere la pazienza al primo cittadino una serie di segnalazioni pervenute a più riprese da parte dei residenti. Una situazione anomala, quella che si sarebbe verificata sul territorio comunale, che non ha lasciato indifferente la fascia tricolore, che ha deciso di intervenire disciplinando la materia con un’apposita ordinanza.

Il divieto imposto dal sindaco di Sperone è quello che riguarda la conduzione di cani nei giardini ed aree verdi aperte al pubblico privi di guinzaglio. Non solo, da alcuni giorni è scattato il divieto di condurre cani di media e grande taglia nei giardini e nelle aree verdi aperte al pubblico se privi di museruola.

A vigilare sul comportamento dei cittadini gli agenti della polizia locale e i Carabinieri della Compagnia di Baiano.

Allo stesso tempo, il sindaco speronese ha anche adoperato una sorta di operazione decoro, imponendo il corretto smaltimento delle deiezioni canine effettuate nei luoghi di proprietà comunale. Anche in questo caso sono in corso accurati controlli.