BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 2 Marzo 2021

SportAbility: al via il progetto per i giovani delle Province Campane

Approvato il progetto dell’Unione Regionale delle Province Campane “AzioneProvincEgiovani 2020”.
Il progetto “SportAbility: l’abilità dello sport per una crescita inclusiva, relazionale e sana” vede coinvolte le Province di Avellino, Salerno e Caserta, insieme all’Ufficio Scolastico Regionale.
L’idea base del progetto è incentrata su un duplice obiettivo: diffondere la cultura della pratica sportiva e di una sana e corretta alimentazione quale strumenti di benessere della persona, di socializzazione e aggregazione mediante la diffusione delle informazioni e la promozione di spazi di confronto e dialogo tra i giovani, e tra questi e le istituzioni.
Diffondere, quindi, un’idea forte dello sport che contribuisca allo sviluppo della pratica sportiva ad alto valore sociale e alla realizzazione dell’obiettivo di “uno sport per tutti e di tutti”, attraverso una estesa attività di informazione e formazione rivolta alle scuole ed alle istituzioni locali.
I principali beneficiari delle attività progettuali saranno, infatti, giovani di età compresa tra i 14 e i 18 anni, studenti degli istituti superiori delle province coinvolte.
“Nei prossimi giorni – spiega il presidente della Provincia e presidente dell’Unione Regionale delle Province Campane, Domenico Biancardi – coinvolgeremo in questa iniziativa, attraverso una manifestazione di interesse, gli allievi delle scuole irpine che vorranno aderire. Ringrazio l’Amministrazione Provinciale di Salerno per l’attività di impulso nell’organizzazione del progetto”.
Particolare attenzione sarà dedicata anche alla linea di attività trasversale “I giovani e le nuove tecnologie”. Il progetto “SportAbility” cercherà di educare i giovani ad un uso consapevole dei social network grazie alla Media Education, un’attività di tipo didattico ed educativo finalizzata a sviluppare negli studenti la capacità di comprendere i diversi media e le varie tipologie di messaggi; utilizzarli correttamente, saper interpretare in maniera critica il messaggio; essere in grado di generare un messaggio e quindi usare in maniera propositiva i media.